domenica 25 marzo 2007

La tavola!!!

allora.... miraccomando non vi spaventate...
state per vedere la prima tavola da me inchiostrata a pennello...
penso che verrò rinnegata come allieva per il degrado che ho combinato.. rendendo irriconoscibili i personaggi ihih (quelli però erano irriconoscibili anche prima quando li avevo ricopiati a matita..)

vorrei però dire qualcosa a mia discolpa ^_^
1. il foglio è un piccolissimo A4
2. avevo problemi con la punta del pennello che mi si sdoppiava ;__; e soprattutto andava dove gli pareva!! non seguiva la mia volontà!! era animato!!!
3. il foglio assorbiva un casino!
4. è pur sempre la prima tavola

vabbè detto questo eccovi l'osceno risultato



10 Comments:

imp.bianco said...

Ciao!

carina questa tavola , complimenti! senti posso mettere il tuo blog nei links del mio? (http://blog.libero.it/X3)...ma hai provato a fare una seduta spiritica per il pennello?

X-Bye

p.s.:e ancora complimenti per il tuo lavoro!

sumono said...

grazie... troppo buono...
la tavola ovviamente non è farina del mio sacco ^_^'''

imp.bianco said...

ok, ^^ ora metto subito il link! :D

X-Bye

maisssss said...

ma non è osheno come diciii ç_ç
t capisco, il pennello a piede di porco l ho avuto pure io
ke ridere xò animato A_A anche lui vuole esprimersi A__A_A_A_A__A_A

il mio pyrata non è gaio ma gli piace molto il lilla A_A hwiheheheheh

Ricetta said...

ciao Valentyna!
che bello! ti linko subito!

La tavola non è per niente male, io direi che è un buon inizio!eppoi il pennello all'inizio è sempre uno scassapalle U_U

Un saluto dal Pirata Sfracello!

Rice
www.crosta.splinder.com

Lara West said...

dai vale, mica è malvagia come tavola!!^_^

Il pennello biforcuto? E tu fallo stare zitto! Ingelosiscilo con un pennello cinghiale!!!

^^''

Cinicus said...

Forse ci sarà qualche piccola imprecisione, ma per essere una prima tavola è più che buona!!!

Fabio said...

Non è male per esser la prima.

La dimensione del foglio non è importante, è come lo si usa... ...ehm...

Diluisci meno la china, sennò ti tocca ripassare due o più volte le linee e perdi un casino in spontaneità.

E passa al Pocket brush pentel: dopo quindici anni di lentezza a lumaca coi Kolinsky e la Winsor & Newton diluita con l'acqua distillata non tornerei mai più indietro. Ma per imparare forse un qualche anno con lo 'strumento del terrore' (un pennello di setole vere) ti tempra.

sumono said...

grazie dei consigli.. però iola china non la diluisco ^_^'' intingo direttamente il pennello nella boccetta...

il mio problema è stato principalmente questo: se nn scaricavo abbastanza il pennello mi uscivano i pastrocchi (vedi le ultime due vignette dell'orrore)... e se lo scaricavo troppo mi si biforcava la punta... insomma.. non riuscivo a trovare una giusta via di mezzo...
non che adesso ci riesca uha uha uha...
cmq a breve nuove tavole... questa volta delle Winx (nn l'ho scelte io...)

Fabio said...

Potrebbe essere che usi un pennello troppo sottile.
Anche se non sembrerebbe usare un 2 o un 3 funziona benissimo anche sui tratti spessi dei micron.

All'inizio quando cominciai (nei lontani fine anni ottanta... ...come passa il tempo) pensavo:"più piccolo il pennello, più sottile il segno... ...in realtà dovevo usare un pennello 'cinghiale'.

:)