martedì 20 maggio 2008

sabato sera

no comment...

12 Comments:

FRA in wonderland! said...

serata divertente, mi pare di vedere...
faccio un giro per il blog...posso?
:-)

sumono said...

si...
non ci sono parole per descrivere la festa rurale di sabato...

cmq prego... sei la benvenuta :)

Fabio said...

Wow...


Pretty wasted...

:)

Fabio said...

Ah, il flash sulla seconda tendina è una funzione che sta sulle macchine (reflex e compatte) che hanno la possibilità di scegliere la durata dello scatto: in pratica il flash non parte subito ma si apre l'otturatore e alla fine parte il flash oppure scatta all'inizio e alla fine. Tipo così: FLASH...un secondo, oppure il tempo che hai scelto, in genere lungo...FLASH.

Si ottiene più luce, immagini abbastanza a fuoco e un leggero mosso sottostante se hai tenuto la macchina a mano o se i soggetti si son mossi tanto.

chiara said...

Stavi messa bene vedo ....ma dove lhai trovata la vasca mobile????????

sumono said...

sabato c'è stata una festa rurale...

gli organizzatori, a metà cena, hanno fatto il loro ingresso vestiti da re magi tipo, con questa vasca attaccata a una bici, e dentro c'era il capo cerimoniere della serata che portava un vassoio con sopra la porchetta sacra!!!

Baol said...

scazzatissima! :P

sumono said...

hem.. si ecco..
nn è proprio la definizione corretta...

PaoloArmitano said...

ah ah ah! Ma sempre a scassarvi, da quelle parti?!!? Ehbbravi.

sumono said...

ahahaha si

eravamo alla festa di questi tipi

rik said...

basta non esagerare riducendosi a larve, ribellioni adolescenziali...poi bisogna agire nella realtà, eh eh eh , e non si scherza più tanto! Cerca di acquisire una buona preparazione per vivere come i piccoli cuccioli di indiano, augh!, crescendo in virtù...

io non sono impazzito, ma cerco di trasmettere in modo per te, nella vasca, comprensibile, un reale consiglio fraterno!

saluti da Riccardo Seduto

sumono said...

ripeto... vedi sul blog solo quello ke mi va di far vedere
non sono adolescente
non mi servono consigli fraterni

sono fin troppo responsabile